close

Visionottica Savarese, per una sera location d’accezione in stile anni ’50

25 luglio 2011

Un pezzo di Parigi, si è fermato a Brindisi, inebriando, corso Umberto 25, con il suo spirito e profumo. Un ventata retrò, Anni Cinquanta, con sapore di innovazione e vestita di colore… e l’aperitivo si mette gli occhiali.

Non un occhiale qualunque, ma quello firmato Caroline Abrams, per presentare la sua collezione, la stilita parisienne, si è fermata nel nostro piccolo angolo di paradiso, Brindisi. Una donna bella quanto affabile, geniale, nell’innovazione che propone con le sue linee d’occhiali, Papillons, Garsonne (una collezione anche per uomo), e la strepitosa Face à main. Ripropone una donna consapevole del percorso fatto nella società, per il riconoscimento dei suoi diritti, ma che vuole recuperare la sua femminilità a pieno titolo. Caroline Abrams nasce in una famiglia di ottici, ottica anche lei, ma che decide di spiccare il volo e creare qualcosa di suo. Inizia con gli accessori per occhiali, per diventare stilista.

Cresciuta in Dakar, ha assorbito lo spirito, l’affabilità, i colori di quei luoghi. La sua compagnia ha vinto due Silmo d’Or (un premio del settore dell’ottica per l’innovazione e la creatività). La sua Compagnia Filao, prende il nome da un albero che cresce nelle zone del Sanegal. “Credo che la donna debba riscoprire la sua femminilità, che sembra essere stata messa da parte, reinterpretando le sue caratteristiche peculiari; deve tornare ad essere sensuale, sofisticata, capricciosa e, perché no, volubile”.