close

Nasce XFood, un ristorante diverso nell’Ex Fadda

Il primo ristorante sociale del sud Italia si chiama XFood e prende vita e forma nelle stalle recuperate del centro culturale Ex Fadda di San Vito dei Normanni (Brindisi), grazie alle sinergie nate con il consorzio di cooperative sociali Nuvola, enti pubblici e privati.

XFood non è un semplice ristorante sociale ma racchiude in sé una ricetta speciale che può rispondere ad alcuni dei temi caldi del momento: il lavoro alla portata di tutti, la qualità della vita, il cibo sano. Così, prima di essere un ristorante, XFood è stato un percorso integrato di formazione e job coaching finalizzato all’inserimento lavorativo e territoriale di 32 persone diversamente abili provenienti dal territorio della provincia di Brindisi. Nei mesi di training e preparazione dei locali, il personale di XFood ha preso insegnamenti in tema di attività di orticoltura sinergica e ristorazione a chilometro zero, di enogastronomia e accoglienza in sala.

Inaugurazione XFood
Inaugurazione XFood

Il progetto è sostenuto nelle azioni di formazione e job coaching dalla Regione Puglia attraverso l’Avviso 6/2011 “Progetti innovativi integrati per l’inclusione sociale di persone svantaggiate”. Le cucine del nuovo ristorante, invece, sono state acquistate con il contributo di Unicredit grazie ai fondi raccolti con carta E, la carta del Gruppo che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata a un fondo destinato a iniziative e progetti di solidarietà.

“Xfood promuove la definizione di progetti personalizzati rivolti ai singoli destinatari, condivisi e concordati con il care-group che accompagna normalmente la persona disabile nel suo percorso di vita – spiegano i coordinatori – I progetti personalizzati prevedono diverse azioni, come l’attività di osservazione, valutazione e selezione, la formazione con esperti del settore come lo chef Sebastiano Lombardi, il collocamento mirato, l’assistenza dopo l’inserimento lavorativo e l’attività di sostegno educativo”.

XFood a tavola!
XFood a tavola!

Tra i partner del progetto anche il Consorzio San Raffaele e la Fondazione San Raffaele di Ceglie Messapica dove opera da oltre 12 anni il Centro per lo sviluppo infantile per la cura di bambini con disabilità di carattere cognitivo e motorio. Il Consorzio San Raffaele (Residenze Sanitarie Assistenziali) che inserirà i laboratori di XFood nei più vasti programmi di attività occupazionale previsti nei nuclei Alzheimer e nei centri diurni delle strutture che gestisce sul territorio regionale.

XFood è un ristorante “diverso” in ogni senso. Basti pensare al progetto dell’allestimento curato dalla designer Sara Mondaini e basato sul concept della diversità: non c’è una sedia, un tavolo, un piatto, una posata uguale a un’altra. Tutti gli arredi, poi, sono il risultato di cantieri di restauro, falegnameria e sartoria realizzato da maestranze locali con la partecipazione dei ragazzi del progetto XFood e dei cittadini. Il light design invece è stato curato in collaborazione con la ditta di luminarie Faniulo Illuminazione di Putignano (Ba) che per l’occasione ha sperimentato l’uso delle tradizionali luminarie pugliesi per gli interni. Non finisce qui, le divise dei cuochi e dei camerieri sono fornite dalla casa di moda Costume National, fondata da Ennio Capasa.

E Per andare a visitare XFood a cena? Basta prenotare telefonando (339.5925014)

Benvenuti a XFood
Benvenuti a XFood

Photo credits: XFoto