close

Brindisi Burlesque!

29 giugno 2011

Per la prima volta Brindisi rivive, in tre giorni, le atmosfere degli anni ’30 durante la minirassegna dedicata al Burlesque, ricca di musica, letteratura, cinema, corsetti e guepiere.

Nell’America del XIX secolo si diffondeva nei locali di periferia per il gusto di mettere in ridicolo i vizi e l’intrattenimento preferiti dalla ricca borghesia, dilettando le classi più povere. Uno show completamente femminile, ironico e grottesco dotato di una sensualità essenzialmente cerebrale, mai volgare.

Caduta l’accezione prettamente sociale dello spettacolo che ha attraversato i secoli conservando la stessa forza scenica, oggi il Burlesque assume i caratteri tipici di un culto che pervade il modo dell’arte, lo stile e la moda delle città di tutto il mondo. La maggior parte delle artiste del moderno Burlesque si esibisce per pura passione, spesso devolvendo gli introiti dello show in beneficenza, mentre smalto acceso, ciglia finte, tatuaggi, abiti e portamento da diva, entrano di prepotenza a far parte del fashion quotidiano, dalle passerelle, alla strada, da New York, a Milano.

Anche la letteratura si interessa al fenomeno e Lorenza Fruci tanto che la giovane giornalista e scrittrice romana, oggi anche volto televisivo, scrive “Burlesque. Quando lo spettacolo diventa seduzione. Storie, dive e leggende di ieri e di oggi”. Il libro tratta l’argomento dalla prospettiva storica e del costume, analizzando le figure interpretative principali, l’imporsi della moda vintage nel corso degli anni ’90 e l’ironia come reazione ad una pornografia dilagante e lesiva della dignità femminile. Un aperitivo di presentazione, a cura delle associazioni culturale Cervelli Marinati e Tribù Urbana Creativa, apre la rassegna mercoledì 29 giugno, alle ore 19,30 presso il Chiostro dell’Ex Convento delle Scuole Pie, noto anche come La Corte degli Artigiani in cui sarà presente la stessa Fruci, ospite e madrina della rassegna.

Neanche il cinema rimane indifferente al fascino elegante ed ironico del Burlesque e lo scorso marzo 2011 esce nelle sale di tutto il mondo, l’omonimo film interpretato, tra gli altri, dalle cantanti Christina Aguilera e Cher, diretto da Steven Antin (l’attore che fu Troy ne I Goonies). La pellicola, che non è mai arrivata nei cinema brindisini, viene proiettata presso il Palmento (zona industriale) durante la serata Burlesque Movie & Lounge, alle 19,00 di giovedì 30 giugno. La serata, a cura dell’associazione culturale Cervelli Marinati, prosegue con un aperitivo musicale.

La vera protagonista del festival, però, si rivela solo durante il grande evento di chiusura voluto e coordinato dalla Tribù Urbana Creativa: la Burlesque Night di venerdì 1 luglio, ambientata nello scenografico contesto vintage di Torre Regina Giovanna. Dixie Ramone, originaria di Bari, è una tra le più affermate burlesque performer d’Italia. Nata artisticamente come ballerina di danza contemporanea, tip tap e afro, si innamora del Burlesque e dal 2007 si dedica completamente a questo tipo di spettacolo esibendosi al Micca Club di Roma e in altri importanti locali d’Italia. Dopo numerose esperienze televisive, nel 2010 viene scelta come insegnante nel reality di SkyUno, Lady Burlesque. La sua esibizione sul palco di Torre Regina Giovanna sarà accompagnata dal sotto-genere di rock che più si addice a questo fenomeno artistico: il rockabilly.

La prima prima performance è della coloratissima cover band dei Little Pink Bags che ricreano le calde atmosfere californiane degli anni ’50 reinterpretando brani di Chuck Berry, Ventures, Sonics e che fanno da spalla alla main band barese Rekkiabilly (nel video). Dopo l’uscita del loro album Rock’n’ Rom (co-prodotto con JustPlayMusic e distribuito da Goodfellas) i Rekkiabilly partono in tour a bordo della loro Cadillac cabrio con il loro contrabasso-dallo-slap-facile, un sax femminile, tromba, batteria e grandi chitarra col delay anni ’50 ispirata a quella del virtuosissimo Brian Setzer. Mescolano il rock con il punk, il surf e il jazz per raccontare, in italiano e in inglese, storie di Puglia, d’amore e di decappottabili. Estremamente gustosa, la loro versione di Personal Jesus in perfetto stile Cherry Poppin’ Daddies.

La lunga Burlesque Night prosegue fino all’alba guidata dalla puntina del grande Mr Bogo, leader degli Skarraphon-X, cultore dei vinili degli anni ’60 e dalle CryBabyes, l’unico djset rock femminile del brindisino, in cui il Soul incontra la New Wave, il Funk si sposa con il Metal e il bootleg diventa evergreen.