close

Consigli musicali a km zero

5 luglio 2012

Sarà che gli addetti ai lavori parlano ormai dei cd musicali come oggetti obsoleti o comunque poco consoni all’esigenza di fruibilità immediata che imperversa in questi frenetici tempi moderni. Chi scrive la pensa diversamente al riguardo. I freddi e “inconsistenti” mp3 non potranno mai sostituire la valenza del “disco”. Se c’è una cosa che accomuna piccoli e grandi cantautori, band di ogni genere e razza, è il desiderio smisurato di farne uno, poi due, tre. Magari una discografia intera.

Un dato rappresentativo del fermento musicale che a Brindisi sta prendendo piede in maniera corposa è proprio il numero delle nuove produzioni sfornate durante il 2012. Per chi volesse approfondire l’argomento sarà opportuno ricordare che Amerigo Verardi, nome noto del panorama indie rock nazionale, ha suggellato la collaborazione con il leader dei Fonokit Marco Ancona grazie all’album “Il diavolo sta nei dettagli”.

Lo stesso Verardi ha curato la produzione artistica del nuovo album dei Missiva, “Niente addosso”, in cui sembra incastonata alla perfezione la verve live della rock band brindisina nata nel ’97.

Il proposito “Pensavo di smettere” non è stato rispettato da Giancarlo Triarico, alias Miope, che ha ultimamente pubblicato il suo album d’esordio, un’autoproduzione che spazia tra folk, rock e ironia.

All’appello non mancano gli Incantevole Euforia che si sono cimentati in un lavoro in lingua inglese, il nuovo Ep “Back Where I Belong”, in cui è inclusa anche la cover del brano Tik Tok di Kesha.

Infine, è presente all’appello anche The Band Apart, progetto di Lorenzo Rinaudo, che propone un mini album intitolato “Le bande criminali”. Nome inquietante, ma efficace. Buon ascolto.