close

Il viaggio di Amir: dall’Egitto a Brindisi su una barchetta di legno

31 gennaio 2014

Il viaggio di Amir è iniziato in Egitto lo scorso 2 agosto quando è salito su una barchetta di legno insieme ad alcuni amici. No, non era un viaggio di piacere ma una sfida alla propria sorte.

Amir a sedici anni ha attraversato il Mediterraneo a costo della vita: in sette giorni di mare ha visto alcuni dei suoi compagni di viaggio morire. Proprio quando in Egitto si infuocavano le piazze lui toccava terra in Sicilia. Poi, è arrivato a Brindisi in una casa famiglia.

“In Egitto ci sono manifestazioni violente – ha spiegato – con incendi di case, banche e luoghi pubblici. La polizia spara sulle persone senza troppi problemi. Non ho ancora capito se la colpa è dei poliziotti, del governo o del popolo che sta protestando”.

In provincia di Brindisi, ogni anno arrivano decine di minori con le stesse aspettative di Amir: “Voglio solo che la mia vita non sia segnata dalla violenza. Voglio pace, stabilità. E voglio andare a scuola”. Deve essere anche lui uno di quei viaggiatori che possono cambiare il mondo.