close

Cambiare prospettiva

13 gennaio 2014

Che si viaggi per lavoro o per piacere, scoprire nuovi luoghi, nuovi profumi, nuova “cultura” (nel senso più ampio del termine) è sempre un’esperienza che aiuta a cambiare prospettiva. Prima di tutto su noi stessi. Per questo motivo vogliamo raccontarvi storie di partenze e di arrivi, di “commessi viaggiatori”, di chi ha deciso di andare, ma senza più tornare. Ed anche di chi una scelta non ce l’ha avuta, ed è stato costretto a scappare. Viaggiare, però, non è solo un’esperienza, positiva o drammatica che sia, personale o di gruppo.

È anche un fenomeno che genera economia. Ed è proprio partendo dai suoi numeri, da ciò che funziona e ciò che non funziona, che si deve cominciare a ragionare per cercare di costruire un nuovo sviluppo, imparando a valorizzare le potenzialità nascoste ed a capire ciò che “vende” e ciò che potrebbe farlo. Perché ormai non basta più fare affidamento solo sulla geografia.